... del Gruppo Giovani Imprenditori del Commercio, Servizi e Turismo della provincia di Trieste

ART. 1 - DENOMINAZIONE E' costituito ai sensi dell'art. 27 dello Statuto dell'Unione del Commercio, del Turismo, dei Servizi, delle Professioni e delle Piccole e Medie Imprese della Provincia di Trieste - di seguito indicata come "Confcommercio Trieste" - il Gruppo Giovani Imprenditori della Confcommercio di Trieste, come espressione unitaria degli imprenditori associati alla Confcommercio di Trieste, che non abbiano ancora compiuto il 42 anno di età.

ART. 2 - DURATA La durata del Gruppo Giovani Imprenditori è a tempo indeterminato e verrà a cessare solamente in caso di scioglimento della Confcommercio Trieste.

ART. 3 - SEDE SOCIALE Il Gruppo Giovani Imprenditori ha sede presso la Confcommercio Trieste.

ART. 4 - FINALITA' Il Gruppo si prefigge di:

a) promuovere la crescita professionale dei giovani imprenditori; b) valorizzare il ruolo dei giovani imprenditori negli ambiti sociali ed istituzionali; c) stimolare nei giovani imprenditori lo spirito associativo anche attraverso programmi di formazione politico-sindacale e professionale; d) promuovere e curare la partecipazione attiva dei propri rappresentanti alle iniziative e agli organismi della Confcommercio Trieste nonché alle attività delle singole Associazioni aderenti; e) contribuire alla crescita della Confcommercio Trieste e delle singole Associazioni aderenti; f) porre in essere iniziative idonee all'assolvimento delle proprie funzioni e delle connesse attività di assistenza ai giovani imprenditori; g) svolgere un ruolo consultivo e propositivo verso gli Organi della Confcommercio Trieste; h) favorire le relazioni tra gli associati per lo studio e la risoluzione dei problemi di comune interesse.

ART. 5 - COMPOSIZIONE DEL GRUPPO a) Ai sensi dell'art. 27 dello Statuto della Confcommercio Trieste, hanno la qualifica di Giovani Imprenditori tutti coloro che partecipano all'attività imprenditoriale e dirigenziale in aziende iscritte alle Associazioni aderenti alla Confcommercio Trieste e che non abbiano ancora compiuto il 42° anno di età. b) Hanno la qualifica di soci ordinari con diritto di voto in assemblea e costituiscono il Gruppo Giovani Imprenditori a titolo personale, tutti coloro che rispettano i requisiti di cui al comma a) del presente articolo e che abbiano richiesto ed ottenuto l'adesione al Gruppo. c) La decadenza della qualifica di socio è dichiarata dal Presidente, su deliberazione del Consiglio Direttivo, per la decadenza dei requisiti di cui al comma a) del presente articolo, per morosità, per violazione delle norme del presente Regolamento e dello statuto della Confcommercio, per cessazione della propria attività imprenditoriale diretta o come collaboratore. d) Dei giovani proposti da una ditta, uno solo potrà essere eletto nel Consiglio Direttivo, in proporzione dei maggiori voti ricevuti in Assemblea.

ART. 6 - RAPPRESENTATIVITA' DELLE ASSOCIAZIONI ADERENTI Ciascuna Associazione aderente alla Confcommercio Trieste ha diritto a richiedere l'iscrizione al Gruppo dei propri associati che rispettino i requisiti di cui all'art. 5 comma b.

ART. 7 - ORGANI DEL GRUPPO Sono organi del Gruppo: a) L'Assemblea; b) Il Consiglio Direttivo; c) Il Presidente; d) Il Vice Presidente

ART. 8 - ASSEMBLEA

  1. ASSEMBLEA: COMPOSIZIONE a) Ogni Associazione ha diritto di poter esprimere almeno un voto in Assemblea. Garantita tale base minima di rappresentatività ciascun socio ordinario esprime un voto in assemblea. b) I soci ordinari ammessi all'Assemblea sono quelli che risultino validamente iscritti entro il giorno precedente alla convocazione.
  2. ASSEMBLEA: CONVOCAZIONE E SVOLGIMENTO a) Le riunioni dell'Assemblea, ordinarie e straordinarie, vengono convocate dal Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori o da chi ne fa le veci. b) In seduta ordinaria l'Assemblea è convocata almeno una volta all'anno, mediante invito ai soci effettivi almeno 10 giorni prima del giorno fissato per l'adunanza. c) La convocazione può essere effettuata a mezzo posta ordinaria, posta elettronica, telegramma o telefax. d) L'avviso di convocazione deve contenere: l'ordine del giorno, l'indicazione del luogo, del giorno, mese anno e ora dell'adunanza, nonché le indicazioni relative all'eventuale seconda convocazione. Se all'ordine del giorno vi è l'approvazione dei bilanci, l'avviso di convocazione deve contenere altresì l'indicazione del luogo, dei giorni e delle ore in cui gli stessi ed i documenti annessi possono essere consultati. e) L'Assemblea può essere convocata in seduta straordinaria quando il Presidente o i Consiglio Direttivo lo ritenga necessario. f) Nei casi in cui la convocazione sia richiesta dal Consiglio Direttivo, il Presidente deve provvedere entro 15 giorni dalla data di ricezione della richiesta. In mancanza la convocazione verrà effettuata, entro i 15 giorni successivi, da qualsiasi Consigliere richiedente. g) In caso di urgenza, l'Assemblea può essere convocata con un preavviso minimo di almeno 5 giorni.
  3. ASSEMBLEA: VALIDITA' a) L'Assemblea ordinaria è valida, in prima convocazione, quando è presente un numero di soci che dispongano della metà più uno dei voti totali; in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei soci ordinari presenti o rappresentati per delega. Le sue deliberazioni sono valide se assunte con il consenso della metà più uno dei voti rappresentati nella singola adunata. In caso di parità di voti si ripete la votazione. Qualora anche la nuova votazione dia un risultato di parità, la proposta si intende respinta. b) Un socio ordinario può ricevere un massimo due deleghe scritte in rappresentanza di altrettanti soci ordinari. La delega dovrà riportare gli estremi del socio delegante e dovrà essere controfirmato. c) Per le modifiche del presente Regolamento è necessaria la presenza di un numero di rappresentanti che disponga di almeno il 60/ dei voti spettanti alla totalità dei Settori di funzione con diritto di voto. d) Le deliberazioni sono adottate con il consenso della metà più uno dei voti rappresentati in Assemblea.
  4. ASSEMBLEA: COMPETENZE -L'Assemblea in seduta ordinaria: a) stabilisce gli indirizzi di politica sindacale e generale del Gruppo Giovani Imprenditori vincolanti per tutte le strutture, componenti e soci; b) nomina ogni quattro anni il Consiglio Direttivo tra i componenti dell'Assemblea aventi diritto di voto, così come indicati dai Settori di funzione aderenti; c) entro il 30 giugno di ciascun anno approva il bilancio consuntivo dell'anno precedente e la relazione sull'attività svolta dal Gruppo Giovani Imprenditori, nonché il bilancio preventivo dell'anno successivo e le linee programmatiche; d) delibera su ogni altro argomento posto all'ordine del giorno. L'Assemblea straordinaria: a) delibera le modifiche al presente Regolamento; b) delibera su ogni altro argomento iscritto all'ordine del giorno.

ART. 9 - CONSIGLIO DIRETTIVO a) Il Consiglio Direttivo è composto da almeno 12 Consiglieri eletti fra i soci dell'Assemblea. b) In caso di vacanza o dimissioni di un membro del Consiglio Direttivo subentrerà il primo dei non eletti o, nel caso non vi sia alcun candidato, provvederà alla sua sostituzione l'Associazione dalla quale proveniva. c) Le dimissioni di un consigliere vanno presentate al Consiglio Direttivo in forma scritta e hanno efficacia dal momento in cui il Consiglio Direttivo ne verbalizza l'accettazione.

ART. 10 - CONVOCAZIONE E VALIDITA' DEL CONSIGLIO DIRETTIVO a) Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente dei Giovani Imprenditori, che lo presiede almeno ogni 4 mesi e, comunque, ogni volta che lo ritenga necessario o tutte le volte che lo richieda un numero di consiglieri rappresentanti almeno il 25/ dei consiglieri. b) In quest'ultimo caso il Presidente deve provvedere entro 15 giorni dalla data di ricezione della richiesta; in mancanza vi provvede entro i successivi 15 giorni un Consigliere. c) La convocazione può essere effettuata a mezzo posta ordinaria, posta elettronica, telegramma o telefax. d) L'avviso di convocazione deve contenere l'indicazione del luogo, del giorno, dell'ora, nonché l'ordine del giorno della riunione. e) La convocazione deve avvenire con preavviso di almeno 8 giorni. Nei casi di urgenza la convocazione può avvenire anche telefonicamente o via telefax con preavviso di almeno 3 giorni. f) Le sedute sono valide in prima convocazione se risultano presenti la metà più uno dei Consiglieri, in seconda convocazione qualunque sia il numero dei Consiglieri presenti. g) Le decisioni sono assunte, salvo diversa decisione, con la maggioranza assoluta dei presenti. Nelle votazioni palesi, in caso di parità, prevale la parte che comprende il voto del Presidente, nella votazione segreta la proposta si intende respinta. h) Le votazioni del Consiglio sono di norma palesi, salvo che su richiesta anche di un solo Consigliere, il Consiglio Direttivo deliberi a maggioranza di procedere ad una votazione segreta.

ART. 11 - COMPETENZE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

1. Il Consiglio Direttivo: a) Provvede all'attuazione delle delibere dell'Assemblea; b) Elegge all'interno dei suoi componenti il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori; c) Elabora linee e iniziative del Gruppo; d) Sostiene, coadiuva e verifica l'attività della Presidenza; e) Nomina nel proprio seno, su proposta del Presidente, un responsabile Amministrativo; f) Può deliberare contributi a carico dei soci; g) Predispone il bilancio preventivo e consuntivo da presentare all'Assemblea.

2. In caso di raggiungimento del 42° anno di età in corso di mandato di un Consigliere, lo stesso porta a termine il suo mandato.

3. Il Consiglio Direttivo inoltre può cooptare, su proposta del Presidente, persone di particolare esperienza e competenza in grado di contribuire al raggiungimento dei fini istituzionali del Gruppo Giovani Imprenditori, in numero non superiore a due, anche se di età superiore ai 39 anni.

ART. 12 - DELEGHE OPERATIVE E GRUPPI DI LAVORO Per l'attuazione di specifici programmi del Gruppo Giovani Imprenditori e per il raggiungimento di precisi obiettivi, il Presidente, anche su proposta del Consiglio Direttivo, può affidare deleghe operative ad alcuni Consiglieri con specifici indirizzi o costituire gruppi di lavoro composti da Consiglieri ma anche da soci ordinari. Il Consiglio Direttivo ratifica l'operato dei gruppi di lavoro.

ART. 13 - IL PRESIDENTE Il Presidente sovrintende all'andamento del Gruppo, presiede l'Assemblea ed il Consiglio Direttivo e rappresenta il Gruppo nei confronti di terzi.

ART. 14 - VICE PRESIDENTE Il Consiglio Direttivo può eleggere, in seno ai suoi membri, uno o più Vice Presidenti. Il primo Vice Presidente, definito anche Vice Presidente Vicario, sostituisce il Presidente nelle sue funzioni in caso di suo inadempimento.

ART. 15 - DURATA DELLE CARICHE a) Le cariche elettive hanno una durata di 4 anni. b) E' ammessa la rieleggibilità per non più di una volta consecutiva. c) Tutte le cariche sociali sono a titolo gratuito. d) I componenti degli organi collegiali non possono delegare ad altri le loro funzioni. e) Il Presidente in caso di compimento del 42° anno di età in corso di mandato porta a termine la sua Presidenza. f) Il Presidente, su delibera del Consiglio Direttivo, dichiara decaduto dalla carica di Consigliere chi sia risultato assente ingiustificato per tre sedute consecutive alle riunioni del Consiglio stesso o se la sua assenza si protragga per più di quattro mesi.

ART. 16 - ESERCIZIO DELLA RAPPRESENTANZA DEL GRUPPO G. I. Nel caso in cui un socio rappresenti il Gruppo Giovani Imprenditori in seno alla Confcommercio Trieste, in Organismi, Enti o Commissioni, e lo stesso venga a decadere della qualifica ai sensi dell'articolo 5 del presente Regolamento è automatica la cessazione di tutti gli incarichi di rappresentanza affidati allo stesso. Il Consiglio Direttivo provvederà alla sua immediata sostituzione, affidando al Presidente la temporanea sostituzione dello stesso in caso di necessità.

ART. 17 - FINANZIAMENTO DEL GRUPPO G.I. Le entrate del Gruppo sono costituite da: a) Uno stanziamento annuale del bilancio della Confcommercio Trieste proporzionale al numero dei soci del Gruppo Giovani Imprenditori e delle attività previste dal Consiglio Direttivo, da computarsi secondo le delibere della Giunta della Confcommercio Trieste; detto stanziamento sarà disponibile per la realizzazione delle iniziative del Gruppo. b) Eventuali quote a carico dei Soci deliberate dal Consiglio Direttivo. c) Eventuali versamenti effettuati dai Soci, da Associazioni, da Enti o da persone.

ART. 18 - CONTROLLO DELLA GIUNTA DELLA CONFCOMMERCIO TRIESTE Il Gruppo Giovani Imprenditori opera sotto la supervisione e il controllo della Giunta della Confcommercio Trieste.

ART. 19 - SEGRETERIA Il Gruppo Giovani Imprenditori fa capo alla Segreteria della Confcommercio Trieste.

ART. 20 - CONTROVERSIE Per ogni controversia che dovesse sorgere all'interno del Gruppo Giovani Imprenditori, in seguito ad un tentativo di conciliazione esperito dal Presidente, il Consiglio Direttivo può, deliberando a maggioranza, deferire il problema al Collegio dei Probiviri della Confcommercio Trieste.

ART. 21 - DISPOSIZIONI FINALI Per quanto non previsto nel presente Regolamento si fa riferimento alle norme contenute nel Regolamento Nazionale dei Giovani Imprenditori della Confcommercio e allo Statuto della Confcommercio Trieste. Si fa inoltre riferimento alle norme contenute nel Codice Civile.

ART. 22 - NORME TRANSITORIE a) Limitatamente al primo mandato il Consiglio Direttivo del Gruppo è composto dai Consiglieri in carica alla data dell'Assemblea. b) Il presente Regolamento viene approvato in data 08/01/2007 dal Consiglio Direttivo del Gruppo Giovani Imprenditori composto da: Gelfi Andrea, Gaggi Paola, Aiello Gianluca, Ambrosino Amanda, Bulgarelli Andrea, Crevatin Francesca, Di Martino Massimo, Distefano Giuseppe, Dodi Barbara, Lanci Guerrino, Lanza Massimo, Lanza Gianluca, Martelossi Massimo, Nicolini Maria Paola, Penna Stefano, Polojac Lorenzo, Ravalico Davide, Simich Monica, Stanta Massimiliano, Stern Stefano, Strolego Sabrina. c) Il presente Regolamento è stato approvato dalla Giunta della Confcommercio Trieste in data 26/04/2007 e dal Consiglio Direttivo della Confcommercio di Trieste in data 07/05/2007.